7c0aef1b-b5a1-40de-a04c-426e6eca85f4

Volendo preservare la biodiversità del nostro territorio (una biodiversità non solo naturalistica ma anche sociale e umana che può esistere solo se sopravvivono i piccoli centri urbani con il loro patrimonio variegato di tradizioni) la Fondazione CRIMI, venerdì 17 Agosto si è resa promotrice di un convegno sull’ortica contestualizzato all’interno di una sagra di paese.
Attualmente l’ortica potrebbe esprimere un grande potenziale economico grazie al suo utilizzo in molti settori, come quelli della produzione di alimenti e mangimi e concimi ma anche in quello medicinale e cosmetico. Un aspetto particolare venuto fuori dal convegno del 17 agosto sull’ortica è quello dell’ortica come alimento funzionale.

La EUFIC (european food information council  ha stabilito che “[…] un alimento può essere considerato funzionale se dimostra in maniera soddisfacente di avere effetti positivi su una o più funzioni specifiche dell’organismo che vadano oltre gli effetti nutrizionali normali e in modo tale che sia rilevante per il miglioramento dello stato di salute e di benessere e/o per la riduzione del rischio di malattia. Gli alimenti funzionali devono dimostrare la loro efficacia nelle quantità normalmente consumate nella dieta. Gli alimenti funzionali non sono farmaci o fitofarmaci ma prodotti che rientrano nelle normali abitudini alimentari.

7c0aef1b-b5a1-40de-a04c-426e6eca85f4