1474328091_gettyimages-491684964
webstrafarma

Progetto di borsa di studio per studenti stranieri iscritti ai corsi di laurea in Farmacia e CTF degli Atenei Siciliani: Unipa , Unict , Unime.

L’idea, in un futuro multiculturale, multirazziale e globalizzato è rendere, in generale le Università siciliane e in particolare i corsi di Laurea in Farmacia e CTF, più appetibili ai giovani studenti stranieri comunitari ed extracomunitari.

Il contesto
Le università italiane attraggono sempre più studenti stranieri: secondo il MIUR, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nel 2017, gli studenti stranieri regolarmente iscritti nelle università italiane sono stati circa 78 mila, di cui 42 mila donne.
Al contrario di quanto si pensi, non arrivano qui per un periodo di Erasmus o per un veloce corso estivo, ma la maggior parte di loro è in Italia per frequentare corsi di laurea triennale o magistrale, o magari per entrambe.
Il fattore che spinge a scegliere l’Italia è innanzitutto la preparazione universitaria italiana riconosciuta a livello mondiale come una delle migliori, soprattutto in campo artistico, musicale e cinematografico. In secondo luogo, rispetto alle altre università dell’Europa Centrale e dei Paesi oltreoceano, le rette universitarie sono sensibilmente più basse.
Gli studenti interpellati hanno poi aggiunto che l’economico costo della vita, il clima mite e l’eccellente cucina contribuiscono a rendere l’Italia una destinazione altamente attrattiva.
Le Università più all’avanguardia in termini di internazionalizzazione si trovano al Centro ( Roma , Perugia, Firenze ) o al Nord Italia a Milano in particolare, dove gli atenei come Bocconi, Cattolica e Iulm hanno inserito corsi di laurea in inglese proprio per essere più attrattivi per gli studenti stranieri.
Le università meridionali attraggono studenti provenienti dalla Grecia (Unime) o del Nord Africa (Unipa) e Medioriente (Unict).

 

Beneficiari
Studenti stranieri, cittadini europei e/o extracomunitari con permesso di soggiorno per motivi di studio e/o richiedenti asilo, domiciliati protempore in Italia, iscritti dal secondo anno in poi ai corsi di laurea specialistica magistrale in Farmacia e CTF di Unipa, Unict e Unime con media ponderata pari a 24/30 con almeno 75% dei CFU dell’anno precedente alla domanda.

 

Scadenza della domanda 31 marzo 2019. Scarica il regolamento e compila il modulo per partecipare.

 

Conto Economico
N° 3 borse di studio del valore di 750 euro, pari a circa 150 euro della tassa di iscrizione regionale,
più 12 rate di 50 euro mensili a titolo di rimborso spese per abbonamenti trasporti pubblici.